mercoledì 14 dicembre 2011

UN GIORNO PERFETTO

Riassunto della giornata di oggi:

Equitalia butta fuori di casa un malato di Alzheimer per un debito di 63 euro.

Dal pulpito di Pontifess il pregiudicato Bruno Volpe, già incarcerato per il reato di stalking, ci informa che il ragazzo rimasto ucciso nel crollo del palco al Palatrieste é un monito divino contro Jovanotti per la sua performance con Fiorello su RAI 1 nella quale hanno inneggiato al preservativo.

Un militante di Casa Pound decide che siamo in troppi e si mette a sparare nel centro di Firenze uccidendo due ambulanti senegalesi e ferendone altri due, quindi una volta braccato dalla Polizia, si spara.

Fra gli effetti collaterali i peana al pistolero di Casa Pound da parte di tutto l'apparato gruppuscolare dei bimbiminkia in orbace, al punto che è lecito chiedersi davanti a tanto entusiasmo come mai non ne imitano concretamente l'esempio; il puntuale raglio del leghista di turno che vuole sapere se i due ragazzi assassinati fossero abusivi e/o clandestini, l'ancor più fascista Prefetto di Firenze che va immediatamente in paranoia contro i famigerati Centri Sociali, che a suo dire "fomentano le fasce più deboli" come se non fossero proprio loro a fomentare lo scontro sociale, tante volte qualcuno abbia dimenticato le retate ingiustificate, le irruzioni, gli arresti e quel bel pasticcio del processo di Pistoia dove, a quanto pare, il pistolero era ospite fisso .

Effetti collaterali che, oltre la ovvia indignazione del popolo della Rete, non ci sono stati per quel personaggino che regge le sorti di Pontifess, anche perché i deliri di Volpe altro non sono che l'emanazione concreta di quello che generalmente i cattolici usano insinuare, lasciar intendere ma mai dire chiaramente. Non sono pervenute, ad ora, prese di distanza da nessun tipo di ambiente cattolico, neanche fra quelli che bazzicano il PD.

Per quanto riguarda Equitalia esaurite le speranze di trovare anche un micron di solidarietà per il direttore che ci ha rimesso una falange grazie ad un pacco bomba, spero per tutti i responsabili del carrozzone che qualcuno li tormenti con dei riti voodoo per il resto della loro sudicia vita. Lo spero per loro in modo da esimere qualcuno dal preparargli il menù che meritano. Un menù a fronte del quale un pacco bomba può essere paragonato a un telegramma cantato.
Perché per quanto esecrabili il pistolero ed il Crociato pregiudicato sono pur sempre un effetto, un derivato.
Gli strozzini legalizzati no. Quelli sono una causa.
E se permettete sono ancora dell'idea che andare ad estirpare le cause evita di assistere ad un sacco di cattivi effetti, anche se gli effetti del caso non sono direttamente collegati a pistoleri e invasati.

E vorrei sottolineare a coloro che davanti alla cura-Monti (un applauso ai fessi che si aspettavano qualcosa di diverso) scazzano cosine tipo "Allora era meglio Berlusconi" che non c'è NESSUNO più responsabile del precedente governo di questa bella listarella di amenità appena elencata e che ha sollazzato la giornata di questo triste e patetico paese che sta morendo ucciso dalla criminale avidità di un popolo che appena ha intravisto qualcosa che somigliava lontanamente al benessere non c'ha capito più un cazzo.

P.S. Levatevi dalla testa, per favore, che ci troviamo di fronte a dei matti. Non scherziamo, i matti sono persone serie.

P.P.S. Il disco ritratto in cima al post sarebbe la colonna sonora perfetta per l'Italia di questi tempi. Se decidete di ascoltarlo lo fate a vostro rischio e pericolo.

3 commenti:

sabrina ancarola ha detto...

sento spesso l'Urlo di Munch abitare in me

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Vado a cercarmi la colonna sonora che hai indicato. Cerco la musica, perché le parole le hai già messe tu, definitive.

Primo Junior ha detto...

Dopo tre giorni di isolamento sono entrato a leggere cosa è successo nel nostro paese...la maggior parte di quello che hai scritto l'ho sapute tramite la gente in strada; sai Sassi, a volte la strada può essere un libro aperto e non ti stanchi mai di sfogliarlo. Adesso chiudo gli occhi per godere del mondo, di quel mondo sano e schietto che si salva su quello malato...e l'effetto del vino che sto sorseggiando in questo momento, quello rosso buono e sincero ti fa trovare la verità e la verità vorrei conoscere Sassi.....ma è meglio bere un altro bicchiere di vino per il dolore che ho nel leggere tutte queste notizie...e forse vado a letto prima questa sera!