lunedì 4 luglio 2011

NON LI VOGLIAMO

Che ci siano poteri più o meno forti dietro la TAV (che sia la Yakuza o Cecchi Gori poco importa) era cosa abbatanza plausibile.
Il giudice Imposimato parla di Piovra.
E vabbè, tanto la Polizia mena lo stesso. E tira gas proibiti. E si fanno un branco di male gli EROICI (leggere bene questo link, perché chi sono i nostri eroi è bene saperlo, tante volte l'informazione in rete non sia abbastanza) TUTORI DELL'ORDINE, quelli che tutta la frittura di paranza assisa in parlamento s'affanna a ricoprire di elogi e peana.

Ma che vadano a stroncarselo nel culo e io no.

Mi preme sottolineare che dopo il risultato referendario la sedicente opposizione ha definitivamente dato balta alle sinapsi, a partire dall'argomento lavoro.
Che gioia vedere la Camusso mettersi a ceccia con quei due valvassini di Bonanni e Angeletti. Ci mancava Santa Emma troneggiante e d'aura di luce splendente e benedicente e si poteva anche mettere il bricco del caffè.
Ora, mi domando se tutto questo accanirsi sulle quote rosa debba poi portare a ritrovarci donne che riescono nell'ardua impresa di farci cascare le palle ancora più fragorosamente degli uomini.
E porcoddio, voglio un segretario della CGIL trans.
Tanto peggio degli altri non può fare. Anzi, solo per il gusto di vedere l'espressione da tricheco di Bonanni ai tavoli delle trattative.

Il PD

scusate, che ne parlo a fare  (godete popolo)


anche perché s'è visto quanto si sono agitati per difendere il diritto alla libera espressione sancito dalla Costituzione e che la legge bavaglio sui siti che l'AGCOM (sì, proprio quell'organismo che dovrebbe vigilare ad esempio sul perché una rete abusiva come RETEQUATTRO ancora trasmette col suo direttore di telegiornale pappone e infame) potrebbe chiudere a suo piacimento.

Ma loro non sanno, come cantava Nada su testo di Piero Ciampi ("Confiteor", un capolavoro)

Non sanno che il cosiddetto "popolo della rete" ha innescato semplicemente quello che "la gente" tanto invocata dalla casta per legittimare le proprie delinquenze, vuole veramente per questo paese, dimenticando che più di un terzo del paese fra schedebianchenulleastenuti&c. più quelli che hanno votato partiti che non hanno raggiunto la soglia di sbarramento NON LI VUOLE.

Non sanno che oscurare un sito o un milione ormai non servirà più a un cazzo.

Che ormai circola un "sentire" e che questo, reprimendolo, non fa che rafforzarsi.

Il sentire che questa gente va mandata via. Che le Mafie si battono cacciando i loro referenti politici, il che equivale a dire che a questo giro ci vogliono tre ruspe, una a Palazzo Madama, una a Montecitorio e una a rincorrere il Buffo Omino di Arcore.
E poi mettere tutto in un bel compattatore.
Tanto non c'è neanche bisogno di fare la differenziata.
Per smaltire quei rifiuti si chiama Obama e gli si dice anche "Andate a dire in giro che ci avete liberato dai tedeschi, che avete deciso governi e protetto qualsiasi porcheria e poi ci lasciate in mano a 'sta banda di pestamerde? Ma andate a fà politica estera nel condominio di Via Speri a Shangai che magari lì fate meno danni!"

E le ruspe andranno avanti, perché la gente vuole sapere e vuole partecipare e soprattutto non vuole fare la fine del sorcio, come stanno ribadendo in Grecia, per colpa degli squali nascosti dietro gli sportelli delle banche, delle agenzie di riscossione, del fisco col fiasco e degli ormai irrinunciabili Poteri Forti, che altro non sono che quella banda di assassini affamapopoli che governano l'economia mondiale.
C'è una buona quantità di gente che vuole informarsi e poi confrontarsi e che una volta oscurato un sito andrà ad informarsi in altri modi, o addirittura riscendendo per strada a dire la sua.

Fateci caso, i difensori del Buffo Omino di Arcore invece stanno sempre più prendendo le sembianze di personaggi di una sit-com. Gente che se me la trovassi in casa chiamerei l'assistente sociale e anche il carroattrezzi.

Ci sono momenti storici in cui, come negli anni '70, ci sono stati politici distintisi per un qualche merito, a prescindere da come la si pensi.
Ad Andreotti si deve riconoscere una straordinaria ghigna a lastrone di ghisa quando si trattava di esibirlo come Ministro degli Esteri.
Specialmente in Sicilia.
A Zaccagnini quell'aura da Alma Pater fatta di pacatezza e tormenti interiori (t'anto c'aveva delle ghigne a fiocina di nulla, accanto)
Ad Almirante l'eloquio ed una certa coerenza nel sostenere una parte uscita piuttosto malconcia dalla guerra.
A Pietro Longo la bruttezza troppo ostentata per essere vera. No, bimbi era veramente una brutta cosa






e qui è venuto bene.
Insomma, come un bignamino della memoria, il "sentire" del tempo.
Io son curioso di sapere che dirà il "sentire" della gente di questi qua correntemente al governo.
Di uno per uno.

E' una picchiata che prima o poi avrà le sue conseguenze.

Speriamo di non farci male in troppi.

Un saluto ed un grazie a tutti quelli che erano lassù a ricordarci in che mani siamo.


(Nella foto: Capitan Klutz, supereroe improbabilissimo dell'immenso Don Martin. Dice ci pensa lui)

9 commenti:

Marisa ha detto...

A parte quel commento un po' misognino riguardante le donne e le quote rose, spero per te che non tutte le donne ti "facciano cascare le palle" anche perchè ritengo che le persone di valore, sia esse donne o uomini, non stanno in mezzo a quelli là.
Per il resto condivido tutto anche l'incazzatura all'ennesima potenza!!!

Minerva Jones ha detto...

Siamo alla fase del "è talmente un casino ormai che non si può più trovare il bandolo della matassa" quindi meglio "buttare giù tutto e ricostruire ex-novo?"
Però dicevi bene in un post precedente: finché non ci saranno più i 5 euro per ricaricare il cellulare, la massa degli inconsapevoli/ignoranti/qualunquisti non si sveglierà.

[OT: Qui sto vedendo la società civile all'opera, sai?, ed è davvero bellissima. Peccato solo sia composta da 'frange antagoniste vicine ai centri sociali' di 80enni che brandiscono il bastone contro la polizia e di giovani di 2anni, in braccio alle mamme, che brandiscono il ciuccio]

mr.Hyde ha detto...

Condivido l'idea che il "sentire" più è represso, più si rafforza,...già... perché il livello di tolleranza è ormai appena un poco sopra lo zero.
In termini più crudi: ciannorottolicojoni!

fedonia ha detto...

e basta è andato a votare circa il 53%; contando i temi che erano in ballo, doveva essere il 90%!

ma quale volontà popolare?!

Siamo sempre i soliti 4 gatti a incazzarci

Inneres Auge ha detto...

La faccenda TAV è la prova lampante (ennesima sigh) del maxi inciucio di stato.

Peccato che ci siano i Black Block che come al solito fanno passare dalla parte del torto (agli occhi dei media) anche chi manifesta senza intenzioni losche. HO visto un servizio del Tg2 dopo mezzanotte che mi ha fatto SCHIFO per il modo di raccontare quello che era avvenuto

sassicaia molotov ha detto...

@Marisa: no, non tutte le donne mi fanno cascare così fragorosamente le palle. Dico che è una cazzata pretendere delle quote rosa per poi fare porcherie come quelle della Camusso. Non vedo la differenza. A quanto pare per quando si tratta di infilare cetrioli nel culo a chi lavora la parità l'abbiamo già bell'e raggiunta.

sassicaia molotov ha detto...

@Minerva: cosa non farebbero i terroristi pur di non farsi riconoscere. Pure travestirsi da vecchietti, poppanti e mamme. Che tempi.

@Mr. Hyde: ma poco poco. Anzi. Niente.

@fedonia: sarebbe piaciuto anche a me. Forse se non ci fosse stato l'oscuramento mediatico attuato con la complicità della sedicente opposizione la percentuale sarebbe stata più alta. E comunque il 53% mi sembra abbastanza in quella che chiamano democrazia. Chiaramente non è questo il caso.

@InneresAuge: i media istituzionali hanno fatto compattamente schifo. E non c'erano dubbi su questo.

faustpatrone ha detto...

io mi ricordo che da bambino mi spaccavo in due dalle risate su una splendida vignetta di Giannelli, quando ancora aveva le palle per far satira e non "risate a denti stretti" sui quotidiani di oggi... (Giannelli, le tue vignette appartenevno a un'italia democristiana in cui almeno la satira aveva meno paura del normale):

Longo: "Mamma, ma tu che ne pensi dell'aborto?"
- "Che idee ti fai, sciocchino: ti ho sempre amato come un figlio!"

Humani Instrumenta Victus ha detto...

Longo è la prova che Lombroso aveva ragione.