domenica 30 ottobre 2011

DISTRAZIONI DI MASSA FOR DUMMIES

Le tecniche di distrazione di massa non colpiscono solo i poveretti che ancora voterebbero centrodestra.
Escludendo chi concretamente ne trae benefici economici - e provate a convincermi che votare il Buffo Omino di Arcore abbia una qualche altra ragione plausibile - i suoi elettori stanno già abbondantemente fregati nella struttura cerebrale per poter impegnare un qualsiasi staff in operazioni di marketing che vedano al di là della squacquarella che cola ogni giorno dalla televisione.
E difatti queste tecniche funzionano invece in maniera formidabile con quella categoria che in nome di una supposta (e mai termine fu più appropriato) superiorità etica si rivolgono al Partito Democratico.
Il quale si è distinto in questa legislatura per l'attivismo nel salvare questo governo ogni volta che l'occasione si è presentata salvo tentare uno scattino adesso che i buoi sono scappati e vagano allegramente in terre sconosciute, oltretutto prendendosi sonori razzi nel posteriore da quelle macchiette umane che sono gli attuali Radicali.
Perché quando si è geni dentro non c'è niente da fare, bisogna prenderne atto e togliersi il cappello.
E rifilargli una testata sul naso, aggiungerei.
Ma non divaghiamo; non si può negare il fatto che in quanto a convention, riunioni e kermesse i Piddini di questi tempi non si siano dati da fare: Vendola dice "Ora tocca a noi", Civati e Serracchiani dicono che è "Il nostro tempo", Renzi da buon fiorentino evoca addirittura il Big Bang mentre il capobranco Bersani porta le sue truppe Finalmente Sud.
Queste le chiacchere.

I fatti invece sono affidati ad una nostra vecchia conoscenza, Piero Ichino.
E lui i fatti sa benissimo come farli.
Si appoggia al noto organo rivoluzionario meglio conosciuto come "Libero" e chiede udienza.
Prontamente concessa da Sacconi. Che, naturalmente non perde l'occasione per rilanciare l'allarme terrorismo.

Perché le chiacchere stanno a zero quando i fatti dicono che se vogliamo proprio andare a vedere come è stato instaurato in Italia questo sistema di precariato selvaggio il timbro a secco delle teste d'uovo del PD risalta  come quello di nessun altro.

E non bastano le cortine di fumo dei Grandi Raduni per farcelo dimenticare.








6 commenti:

Humani Instrumenta Victus ha detto...

A proposito di Renzi, ho ascoltato il suo intervento di chiusura. Un agghiacciante demagogo. Da vomito.

Inneres Auge ha detto...

Questo post viene come il cacio sui maccheroni. Oggi ho passato una giornata con un gruppo di invasati del pd (i miei familiari sigh!) e mi son chiesto "dov'è sassicaia molotov?"

Captain Sodomy ha detto...

Non a caso P.D. può essere usato come sigla anche per la nota bestemmia nota come "Porco D#o"

SCIUSCIA ha detto...

Che comunque, si a scrive "Porco Dio".
Nel PD non vogliamo quelli che non sanno scrivere il nostro nome, sai?

VioletPussy ha detto...

Giacobbo potrebbe ricamarci su per una stagione intera di Voyager...

sassicaia molotov ha detto...

@HIV; un capolavoro. Veltroni sarà sprofondato dalla vergogna.

@Inneres: se a tavola tenete del buon vino v'avrei fatto divertire sicuro.

Cpt. Sodomy: ho capito, quindi gli altri del Porco Dio Lurido c'hanno un passo in più.

@Sciuscia: Se te sei del PD io sono il segretario del SudTiroler Volkspartei.

@Violet: Il PD su Voyager, la sinistra su "Chi l'ha visto?"