sabato 29 ottobre 2011

NON CI SONO PARAGONI

Giuro, avrei voluto esserci anch'io a Ponte Milvio.
Di sicuro non avrei fatto nessuna fila, non me ne frega una beneamata cippa di fava schiappona dell'I-Phone 4 perché l'uso del mio telefono è strettamente limitato, per mia scelta, a quelle funzioni che si chiamano chiamata e risposta. Per fare le fotografie ho una fotocamera e per navigare in rete ho un PC a casa. Il mio televisore è un normale 32 pollici LCD comprato dopo che il MIVAR di quasi 30 anni ha iniziato a trasmettere ologrammi psichedelici (non che la cosa mi dispiacesse, ma erano sempre gli stessi) e in tutto ciò non sento il bisogno di allietarmi la vita con altre amenità tecnologiche. E mi rendo conto di essere già quasi un reperto archeologico rispetto al trend dell'italiano medio, ma francamente ho abbastanza cose di cui occuparmi quando sono in giro invece di trastullarmi con tablets, I-Pad, I-Phone e cosecosì.
Questo sicuramente non inficia il fatto che chiunque è libero di trastullarsi come vuole, o semplificarsi le sue cose come meglio crede.
Ma sfido chiunque sia provvisto di quel che rimane del termine buonsenso a giustificare 25.000 assatanati che si menano e spaccano vetrine per degli sconti su un telefono o su delle televisioni.
Certo è che le considerazioni sulla cosa escono in automatico e sono considerazioni che non fanno stare per niente tranquilli.
La prima è che la divisione in classi non esiste più.
C'è chi preferisce andare a spaccare vetrate di banche ed agenzie interinali e c'è chi preferisce andare a fare il teppista da Trony per avere un I-Phone scontato.
E potete giurarci che non è il reddito che divide i due gruppi.
Ed all'inaugurazione di Trony sarebbe stato carino mettere le due realtà a confronto.
E' che i black bloc sono come i vigili urbani, quando servono davvero non ci sono mai.

3 commenti:

Dea ha detto...

quanto rimpiango la libertà del gettone.

Inneres Auge ha detto...

Quando ho saputo della coda non ci ho creduto. Non subito.
Chi li giustifica? Spero nessuno che abbia buon senso

Conte di Montenegro ha detto...

Io purtroppo credo che qualche "lanciatore di pietre" della settimana prima, fosse in quella fila.
Io conosco molti che per un Iphone a prezzo scontato venderebbero pure il culo.