venerdì 20 agosto 2010

BUFFONI DI CORTE


Allora, ricapitomboliamo:

- Ad Alcamo un pretonzo tenta di proibire un festival metal, la cosa alza un polverone e alla fine (pare) il festival viene fatto.

- I Litfiba fanno quello che ogni artista rock fa da SEMPRE, cioè percula & sputtana certe "autorità" ed un oscuro coglione vuol dargli il foglio di via dalla Sicilia, ben sostenuto dai "giovani del PdL" che vorrebbero il rimborso del biglietto (non ho informazioni in merito, ma se i Litfiba han sempre Pirelli come manager fanno prima a stamparseli da soli)

- Il vescovo di Grosseto strepita perché uno uomo sessuale (tal Elton J0hn) gli suona davanti alla chiesa mapperò giù nel sud e allora un altro coglione, con la scusa della capienza, prende la palla al balzo ed esegue.
L'occasione per sequestrare alla Chiesa tutto ciò che è stato creato da altri uomini sessuali (che so, Leonardo e Michelangelo, tanto per andarci di cartina) é ghiotta ma figuriamoci se quei ferventi cristiani al governo ne approfittano.

- Il cantautore Morgan viene sculacciato da un leghista perchè si è drogato. Kativo. Non si fa. E qui a Verona non ci suoni. E lui si prostra perché no, lui è cambiato e l'ha strombazzato financo a Budella 2000 e anzi metà dell'incasso lo dà al comune.


Morale: i metallari sono andati nel culo al vescovo col riporto di sei, i Litfiba hanno incassato punti da tutta Italia, anche da chi (come il sottoscritto) poco li caga ed Elton John, che i soldi del Comune di Squaqquerapaperi se li strofina sul perizoma ha molto inglesemente ignorato il problema.
L'ultimo ha definitivamente gettato la maschera di cialtrone quale è.

C'è una cosa che si chiama dignità e che ogni artista degno di questo nome coltiva ancor prima della sua arte.
Il Piccolo Lord di X-Factor ha provatola strada dei 15 minutes of glory facendo una figura da caciottaro che neanche un Nino D'Angelo vestito da punk farebbe, visto che la sua musica non ha mai propriamente dimostrato qualità al di sopra del mediocre (e parlo anche per i sopravvalutatissimi Bluvertigo).
Brutto affare credersi maudit e ritrovarsi buffoni di corte.

Se rimette piede nel teatro dove lavoro e si azzarda a cantare qualcosa di Piero Ciampi giuro che gli arronzo un gavettone di acqua dei fossi del Pontino dalle quinte.

Così prova pure lo sballo della leptospirosi.


12 commenti:

Furio Detti ha detto...

"Morale: i metallari sono andati nel culo al vescovo col riporto di sei"

siamo metallari.
noi non abbiamo padroni e non ci inginocchiamo che davanti agli Dei dell'Heavy Metal. mica come Morgan.

il tuo Necroclerico, metallaro da sempre.

Furio Detti ha detto...

comunque Grande pezzo, GRANDE Leptospirosi inclusa!

sassicaia molotov ha detto...

@Furio: il Burzum dei bei tempi avrebbe risolto il problema da solo, eh. Grazie ;-)

Harmonica ha detto...

Già, 10 100 1000 "Nini D'Angelo" prima dello pseudofattone di Morgan !

SCIUSCIA ha detto...

Come se servissero le prove, per dire che Morgan è un buffone.

brazzz ha detto...

grande post..a parte considerare artisti quei cani morti di pelu e compagnia..eheh..ciao

sassicaia molotov ha detto...

Boni....ora arriva un esercito di brufolosi che m'inondano il blog di k e di nn tt prk e mi tocca chiamare un'impresa di pulizie.

Venturik ha detto...

Ma dai! Ora k il linguaggio a bs di kk prk tvumbd è st persino nobilitato da Rpbblk kn il grande skoop dl finto tlfn ritrovato in spgg! T dv aggiornare, kr Ssk Mltv, prk mdnn!

sassicaia molotov ha detto...

@venturik; quando avremo fatto la Rivoluzione sarà un piacere prendere questa massa di brufoli con gli orecchi, legarli a un seggiolone, metter loro una palla di piombo ghisato di 5q.li, fornirli di penna e calamaio e far ricopiare loro l'opera omnia di Teofrasto Dè Pistacchi detto "Il logorroico" in gotico merovingio come esercizio preliminare.
Poi si passa a fare sul serio.

jesup ha detto...

Sono rimasto indietro, ora si usa scrivere con i codici fiscali finlandesi?Morgan non pippa più?Ecco perchè quella musica di merda."Anche Nick Cave era meglio quando buava" (cit)

Venturik ha detto...

Purtroppo, caro Sassicaia, far ricopiare loro l'opera omnia di Teofrasto de' Pistacchi in gotico merovingio sarebbe portare acqua al loro mulino. Torno un attimino ai miei oramai antichi studi di paleografia, e debbo dirti che ogni codice medievale (ma dico proprio: ogni) è letteralmente infarcito di abbreviature che sono in tutto e per tutto simili a quelle usate nei messaggini SMS. Non sto scherzando. La pergamena era materiale costosissimo, e per forza di cose ogni testo ricopiato dagli amanuensi in posizioni scomodissime ("unum digitum scribit totumque corpus laborat") era un ammasso di abbreviature convenzionate per risparmiare il più spazio possibile. La paleografia consta al 90% nell'imparare a interpretare e sciogliere tali abbreviazioni (gli stili di scrittura si imparano in un amen, perlomeno a distinguere una Carolina da una Bastarda Anglosassone diciamo, o un'Unciale ibernica da un'Unciale latina). Insomma, come dire, io ci andrei cauto: le abbreviazioni sono cose antichissime. Gli editori di testi medievali (editori nel senso filologico) si occupano, come primo passo, della cosiddetta "editio dyplomatica", vale a dire la restituzione a stampa del testo così come, abbreviazioni comprese: anche conoscendo alla perfezione il latino, non conoscendo tali abbreviazioni non ci capiresti niente. Saluti.

sassicaia molotov ha detto...

@Venturik: Converrai però che stiamo parlando per l'appunto di opere da tramandare e conservare e tutte le precauzioni del caso, fatto salvo che gli antichi autori delle abbreviazioni conoscevano comunque la lingua. Punteggiature, congiuntivi, sintassi etc. etc.
E lo stile. E la calligrafia.
Ora, che a Grosseto ad un concorso per laureati si debba assistere ad una bocciatura collettiva a causa della pessima conoscenza della lingua dei candidati come è successo pochi mesi fa o che amici insegnanti negli istituti tecnici si vedano recapitare temi in cui spuntano quelle k tanto simpa che adornano concetti buoni per l'asilo, beh, ho paura che se le abbreviazioni dei tempi antichi non hanno certo fermato l'evolversi ed il nobilitarsi di qualsiasi idioma a questo giro ho paura che rischiamo di regredire a "uomo, donna, mangiare, dormire".
Diciamo che il senso era quello.
Ma quando cazzo passi da Livorno?

@Jesup: A giudicare dall'ultimo romanzo magari Nick Cave non si bùa più, ma l'animaccia nera è sempre in forma splendida. "La morte di Bunny Munro", consigliato.